Esistono molti inestetismi di cui le donne hanno difficoltà a parlare, anche con il propro partner. Gran parte di questi coinvolgono la sfera sessuale, quindi l’estetica dei genitali come ad esempio, la vagina o il pube. Il sovrappeso e l’invecchiamento sono le cause più frequenti per la formazione degli accumuli adiposi nella zona pubica, insieme ad un normale rilassamento cutaneo. La piega cutanea a livello del pube e il grasso in eccesso possono coprire o, talvolta, addirittura inglobare gli organi femminili, con conseguente limitazione nella vita di coppia ma anche nell’igiene personale. Gli interventi più efficaci per contrastare queste condizioni disagevoli sono la puboplastica, l’addominoplastica e la mini liposuzione del pube. Interventi non eccessivamente invasivi che però migliorano notevolmente l’autostima delle pazienti.
Se invece il problema è la mancanza di turgore e/o di elasticità la soluzione potrebbe essere ancora più semplice e meno invasiva, e cioè infiltrazioni con filler a base di acido ialuronico.
Esiste, infine, anche un innovativo trattamento laser CO₂ che si applica alle pareti della vagina producendo delicati effetti di ablazione e coagulazione controllati che migliorano la salute femminile.

Dott.ssa Francesca de Angelis
Apri Chat
Cerchi Aiuto?
Ciao!
Come posso Aiutarti?