Lipofilling Viso

Descrizione

LIPOFILLING VISO

Quando il grasso diventa utile!

Lo detestiamo, vogliamo farlo continuamente fuori eppure a volte ritorna utile… di cosa sto parlando secondo voi? Semplice, di grasso!

Eh già… mi riferisco allo stesso grasso che avete nelle cosce, nei fianchi e nei glutei. Quel grasso tanto odiato ma che si rivela fondamentale qualora decidiate di effettuare un Lipofilling al viso!

Il lipofilling è un intervento chirurgico mini-invasivo che consiste nel prelevare il grasso da alcune aree del corpo non visibili per essere poi successivamente reimpiantato, dopo un particolare trattamento, a livello del volto al fine di ridefinirne volumi, contorni e tonicità. Una sorta di filler autologo! Immaginati, quindi, una siringhina con all’interno il tuo grasso anziché il classico acido ialuronico!

A cosa serve?

Il lipofilling viso è generalmente indicato per correggere deficit volumetrici in determinate zone come zigomi, guance, mento, regione periorbitale, per correggere le occhiaie o per correggere danni estetici  derivanti da traumi facciali o da esiti di interventi chirurgici, od in abbinamento al lifting facciale. 

Un’ulteriore funzionalità del lipofilling viso è quella di migliorare le cicatrici acneiche!

Come avviene?

Il chirurgo plastico, preleva il grasso nelle zone in cui è maggiormente presente, tramite una micro   successivamente il grasso aspirato viene collocato in una centrifuga e, dopo essere stato trattato, si procede con l’innesto tramite specifiche ago-cannule.

L’area di prelievo non viene sottoposta ad una vera e propria lipoaspirazione,  a meno che non ci sia una specifica richiesta da parte della paziente di approfittare del lipofilling al volto per trattare anche una zona di accumulo adiposo!

Infatti per poter affrontare il lipofilling del volto non è necessario avere una zona “ molto grassa” dove prelevarlo, perché le quantità necessarie sono davvero piccole, per ottenere un buon risultato.

FAQ

È vero che ha scarso successo?

L’intervento di lipofilling viso può essere ripetuto più volte fino a quando non si raggiunge il risultato desiderato. Trattandosi di un trapianto di grasso autologo, è molto soggettiva la percentuale di grasso che attecchisce (40-60%). In questi casi si possono rendere necessari uno o due interventi di ritocco. Questo perché non si tende mai a “sovra correggere” ossida iniettare più grasso pensando che una parte si riassorbirà, perché in alcune pazienti l’attecchimento può essere anche di oltre il 90% e l’eccesso poi risultare inestetico. 

È sicuro?

Il lipofilling viso è una tecnica sicura che non dà reazioni allergiche, in quanto non si utilizzano filler eterologhi come acido jaluronico, o materiali sintetici  per il riempimento, ma le proprie cellule adipose.

Inoltre l’ispirazione del grasso necessario non è rischiosa come nel caso delle vaste liposuzioni, poiché il grasso necessario e’ poco e le cannule utilizzate per il prelievo molto piccole.

Il lipofilling può essere combinato con il PRP  per aumentare la quota di cellule adipose che sopravvivono e potenziare l’azione rigenerante sulla pelle.

Ripristinare i volumi del volto in maniera che siano del tutto naturali è il nostro obiettivo!